revoca/abolizione del Protocollo Intesa Locale (PIL) del 6 Aprile 2020 presso la Casa Reclusione di Augusta

Ritenendo l'attuazione del PIL del 6 Aprile u.s. l'ennesimo disagio professionale per la stragrande maggioranza dei lavoratori del Corpo di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Reclusione di Augusta, e ritenendo che i contenuti del medesimo PIL non rispecchiano la volontà della maggioranza dei lavoratori ma esclusivamente l'interesse di una minima parte di essi e di qualche sigla sindacale da cui, nel'occaione, ci dissociamo, non riconoscendola, per il caso specifico, come Organo rappresentante dei lavoratori, alla Direzione dell'istituto penitenziario di Augusta chiediamo di accogliere la presente manifestazione di dissenso e revocare/abolire il PIL in questione. Chiediamo, quindi, di ripristinare in toto la precedente organizzazione del lavoro in attesa di eventuali ulteriori proposte migliorative per il benessere dei lavoratori che portino ad un progetto comune e condivisibile da tutti. Si precisa che la condivisione e sottoscrizione del presente documento della maggior parte dei Poliziotti penitenziari in servizio presso la CR Augusta è frutto reale della personale e incondizionata decisione di ognuno di essi, firmatari del presente documento.   


Fabio D'AMICO - Michele PEDONE - Sebastiano BONGIOVANNI - Angelo SCARSO - Massimiliano DI CARLO -    Contatta l'autore della petizione




Facebook