No alla proroga emergenza di altri sei mesi,  No alla proroga emergenza nel decreto rilancio, Emergenza Coronavirus

Al Presidente della Repubblica:  Sergio Mattarella

Al Presidente della Camera:        Roberto Fico                                 

Al Presidente del Senato:   Maria Elisabetta Alberti Casellati                                 Al Presidente della Corte Costituzionale: Marta Cartabia                                

Al Presidente della Corte di Cassazione: Giovanni Mammone                                 Al Presidente dell’Anac:  Francesco Merloni                                      

Al presidente della regione: Lombardia                                     

Al Presidente Regione :       Lazio                                     

Al Presidente Regione:   Sardegna                                     

Al Presidente della Regione: Sicilia                                     

Al Presidente della Regione:  Valle D’aosta                                     

Al Presidente della Regione: Trentino Alto Adige                                    

Al Presidente della Provincia Autonoma di Trento                                    

Al Presidente della Provincia Autonoma  di Bolzano                                    

Al Comitato per la Legislazione           

 

 

No alla proroga emergenza di altri sei mesi   

No alla proroga emergenza nel decreto rilancio                       

Emergenza Coronavirus

                                                                    

Cosa c’entrano gli eventi calamitosi ( terremoti, alluvioni, frane…)  con l’emergenza sanitaria ?  

Riepilogo antecedente all’emergenza coronavirus con la delibera del consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 Nella Convocazione del Consiglio dei Ministri n. 27 del 31 Gennaio 2020

Il Consiglio dei Ministri è convocato in data odierna, alle ore 10.00 a Palazzo Chigi, per l’esame del seguente ordine del giorno: DICHIARAZIONE DELLO STATO DI EMERGENZA in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. “

Punto 1) nella convocazione, quando si parla di stato di emergenza, non è stata aggiunta la parola  “nazionale”. Per quale motivo?

 Il dubbio viene andando a leggere le due ordinanze del Ministero della Salute Ecco cosa dichiarano nelle due ordinanze del Ministero della Salute del 25 e 30 gennaio 2020:

l’ordinanza del  25 gennaio 2020: Misure profilattiche contro il nuovo Coronavirus GU n.21 del 27-1-2020:

“Visto l'art. 117 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, in materia di conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni e agli enti locali;”

Art. 1 comma1. “Tutti i passeggeri sbarcanti in Italia e provenienti con volo diretto da Paesi comprendenti aree in cui si e' verificata una trasmissione autoctona sostenuta del nuovo Coronavirus (2019 - nCoV), le compagnie aeree, le societa' e gli enti, pubblici e privati, che gestiscono gli scali aeroportuali, sono tenuti al rispetto delle misure di sorveglianza sanitaria in atto, nonche' di quelle ulteriori adottate dai competenti uffici del Ministero della salute.”

“Art. 1 comma 5:  Al personale sanitario del Ministero della salute effettivamente impiegato nelle attivita' di risposta rapida al numero di pubblica utilita' 1500 e nei controlli sanitari presso gli aeroporti di Fiumicino e di Malpensa,”

“Art. 1 comma 6. Per far fronte alla spesa, stimata in euro 2.100.000,00, a valere sull'esercizio finanziario corrente, con imputazione sul capitolo 4393 del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM),

” Art. 2 comma 1. !I dati personali raccolti nell'ambito delle attivita' di sorveglianza di cui all'art. 1, anche al fine di rendere rintracciabili i passeggeri, vengono trattati dall'autorita' sanitaria competente per motivi di interesse pubblico nel settore della sanita' pubblica, ai sensi dell'art. 9, paragrafo 2, del regolamento (UE) 2016/679,”

Ordinanza del 30 gennaio 2020   Misure profilattiche contro il nuovo Coronavirus  (GU n.26 del 1-2-2020)

“Visto l'art. 117 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, in materia di conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni e agli enti locali;”

Art. 1 Comma 1. “Al fine di garantire un adeguato livello di protezione sanitaria e' interdetto il traffico aereo dalla Cina, quale Paese comprendente aree in cui si e' verificata una trasmissione autoctona sostenuta del nuovo Coronavirus (2019 - nCoV).”

Comma 2. “Le compagnie aeree, le societa' e gli enti, pubblici e privati, che gestiscono gli scali aeroportuali, sono tenuti al rispetto della presente ordinanza e di ogni misura attuativa adottata dall'Ente nazionale per l'aviazione civile (ENAC) e dalle altre autorita' competenti.”

Il consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 è terminato alle 11.15

E hanno deliberato “Dichiarazione dello stato di emergenza nazionale in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”

Come mai nella riunione del consiglio dei ministri del 31 gennaio mancano? :

1)i presidenti delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e Bolzano  ??  

2) i presidenti delle regioni , soprattutto Lombardia e Lazio ?

3) non viene menzionata nessuna reg. d’italia  dove c’è scritto “DELIBERA:” come mai?

4) nella delibera c’è scritto: “Vista la nota del 31 gennaio 2020, con cui il Ministro della salute ha rappresentato la necessita' di procedere alla dichiarazione dello stato di emergenza nazionale di cui all'articolo 24 del decreto legislativo n. 1 del 2018;”

5) andando a leggere l’art. 24 del decreto legislativon.1 del 2018:   “Al verificarsi degli eventi che, a seguito di una valutazione speditiva svolta dal Dipartimento della protezione civile sulla base dei dati e delle informazioni disponibili e in raccordo con le Regioni e Province autonome interessate, presentano i requisiti di cui all'articolo 7, comma 1, lettera c), ovvero nella loro imminenza, il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, formulata anche su richiesta del Presidente della Regione o Provincia autonoma interessata e comunque acquisitane l'intesa, delibera lo stato d'emergenza di rilievo nazionale,”

6) come mai nella delibera del 31 gennaio dove c’è scritto “delibera” non c’è scritto l’intesa con la Regione Lombardia, il Lazio e le regioni autonome?   5) andando a vedere l’art. 7 comma 1 lettera C del decreto legislativo 2018 n.1 “ Lettera C) “emergenze di rilievo nazionale connesse con eventi calamitosi di origine naturale o derivanti dall'attivita' dell'uomo che in ragione della loro intensita' o estensione debbono, con immediatezza d'intervento, essere fronteggiate con mezzi e poteri straordinari da impiegare durante limitati e predefiniti periodi di tempo ai sensi dell'articolo 24.”

7) cosa c’entrano gli eventi calamitosi ( terremoti, alluvioni, frane…)

 con l’emergenza sanitaria?  

                                                                  Per contatti:   

      WhatsApp: 3248341744         

 potete iscrivervi e aggiungere altre persone al gruppo FB: 

Coronavirus Sars-Cov2  Covid-19   STOP 5G  Romanzo Coronavirus 2019 NotriG       

link: https://www.facebook.com/groups/501949359968919/?ref=bookmarks                                                                                                                                                                                                                    Presidente                                                                                                  

                                                             Comitato  Difesa del Cittadino 

                                                                            Carlo Leoni

 

 

 

 

 

 

 

Per contatti:                       WhatsApp: 3248341744                           

 potete iscrivervi e aggiungere altre persone al gruppo FB:  Coronavirus Sars-Cov2  Covid-19   STOP 5G  Romanzo Coronavirus 2019 NotriG        link: https://www.facebook.com/groups/501949359968919/?ref=bookmarks 

                                                                                                     Presidente                                                                                           Comitato  Difesa del Cittadino                                                                                                            Carlo Leoni


comitato difesa del cittadino presidente Carlo Leoni    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo comitato difesa del cittadino presidente Carlo Leoni a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook