Per un progetto urbanistico per il quartiere San Giuseppe di Cernobbio - NO ad interventi residenziali di saturazione

L’area delle ex Grafiche Dotti di Cernobbio (tra via V giornate e via Manzoni - dietro il cimitero) sta vedendo l'approvazione del progetto per la realizzazione di due nuovi condomini di ben 8 piani fuori terra. L'intervento si presenta a nostro giudizio assai disomogeneo con il circondario e del tutto impattante, senza inoltre trovare reali soluzioni ai già gravi problemi viabilistici, anzi aggravandoli, importando senza alcuna preoccupazione 20 unità familiari per immobile. Questi due condomini non saranno nemmeno gli unichi perché é cosa ormai nota ai più che, nello stesso “lotto” (AT5), ne arriveranno un terzo e di conseguenza pure un quarto! (=80 nuovi nuclei abitativi).

La preoccupazione viene triplicata perchè di questi Ambiti di Trasformazione ne esistono ben altri due e sono confinanti e molto ravvicinati per un totale di mq. 17.260 (due campi da calcio e mezzo). Senza un progetto urbanistico che dia futuro e prospetive ad un quartiere importante e strategico come quello di San Giuseppe, perché a ridosso del centro stesso della città, fa tratteggiare la vicenda come una grande sconfitta, un'opportunità mal gestita e persa per i cernobbiesi ed il futuro di Cernobbio.


NOTE:
Come da regolamento comunale, per avere maggior validità, le firme devono essere di residenti che abbiano compiuto il 16° anno di età.
 







DI SEGUITO LE RICHIESTE AVANZATE AL Sig. SINDACO e CONSIGLIERI COMUNALI:

I SIGG.Ri firmatari intendono segnalare e richiedere alle SS. LL. quanto segue, auspicando una rinnovata attenzione al territorio, al suo unitario sviluppo urbanistico in correlazione al delicato sistema armonico della città di Cernobbio alla luce del suo ruolo all’interno delle mete turistiche di notevole prestigio internazionale nonché alla sua Bellezza paesaggistica, al fine di declinare gli interventi con una maggiore avvedutezza dedicata al cittadino ed ai servizi ad esso forniti, allo sviluppo qualitativo di tutto il quartiere di San Giuseppe quale nuovo centro cittadino allargato in considerazione dell’importanza strategica dello stesso.

          (...) (premesse cronologiche e tecniche) (...)

  • Di non approvare in Consiglio Comunale l’asseverabilità dell’area denominata ex.grafiche Dotti come avente le caratteristiche di cui l’art. 40 bis della L.R. 12/2005 e modifica 18/2019 : “Immobile dismesso da oltre 5 anni che a causa criticità sotto il profilo del degrado ambientale e urbanistico-edilizio”, e dunque non assoggettabile alle norme, facilitazioni e bonus di aumento volumetrico espressi in articolo.

  • Di bloccare, rivedere ed assoggettare il progetto di “Only Real Estate s.r.l.” ad una più attenta disamina applicando i “criteri ed indirizzi per l’attuazione degli ambiti di trasformazione” di cui al documento di Piano del P.G.T. sopra citato;

  • Di applicare in senso più stretto i criteri espressi nello stesso documento di Piano del P.G.T. nelle sezioni “Obiettivi ed indirizzi progettuali” volti a consolidare l’attuale immagine della città di Cernobbio, (connotata quale leader del turismo internazionale di lusso), cogliendo l’occasione per ricercare funzioni di tipo innovativo. (Ad esempio facendo da richiamo a partners ed investitori di alto profilo nel conseguimento del maggior sviluppo qualitativo della città sia per tipologia di offerta che di servizi al cittadino. Il tutto con particolare riguardo e sensibilità per il contesto ambientale e naturale circostante inteso anche come tutela prospettica dei caratteri originali del luogo seppur inurbato (es. Spina verde, Monte Brunate, collina di Piazza S. Stefano...)

  • Successivamente di avviare con il supporto di università nazionali ed internazionali, enti del settore, associazioni locali e nazionali, professionisti e soprattutto con la cittadinanza un serio e approfondito studio di progettazione urbanistica di tutto il quartiere San Giuseppe dalla via Regina al complesso di Cernobbio 2000 dove sono comprese le aree evidenziate in AT 6/5/4/1; con la consapevolezza dell’importanza strategica della zona a ridosso del Palazzo Comunale, delle principali arterie di comunicazione tra Como, i paesi del Lario ed il confine Svizzero.

image00010.pngimage00007.jpegimage00009.png179304821_10225813728153921_6168580248627022934_n.jpg

Comitato Cernobbio Futura - ref. Andrea Michele Gazzola    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Comitato Cernobbio Futura - ref. Andrea Michele Gazzola a trasferire le informazioni che fornisco in questo modulo a coloro che hanno facoltà su questo argomento.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...