dichiarazione-emergenza-climatica

Contatta l'autore della petizione

Oggi Petrov Day - gli intrecci tra minaccia climatica e minaccia nucleare

2020-05-19 09:08:14

Petrov Day - per abolire il nucleare (incontro propedeutico al webinar del 26 settembre)

 

Il link alla riunione del 19 maggio, se vuoi partecipare o invitare altri:

 

meet.google.com/fki-konr-iso

 

 

IN RICORDO DI PETROV PER LA DENUCLEARIZZAZIONE MILITARE E CIVILE

IN PREPARAZIONE DEL CAMPO INTERNAZIONALE A BUCHEL CONTRO IL RITORNO DEGLI EUROMISSILI

 

 

Introduzione e conclusioni di Alfonso Navarra, portavoce dei Disarmisti esigenti e promotore di XR PACE

Per omaggiare Stanislav Petrov mandiamo in onda il trailer del film "The man who saved the world"

 

Intervento straordinario di Turi Vaccaro: da Niscemi a Buchel, la nuova Comiso

 

 

Due relazioni di Luigi Mosca

1) gli intrecci tra le minacce nucleare, climatica/ambientale e dell’ingiustizia sociale

2) prospettive internazionali della campagna ICAN

 

Angelo Baracca interviene  sui rischi in aumento di una guerra nucleare per errore in ambiente cybernetico.

 

Tiziana Volta  parla dei progetti futuri della marcia mondiale

 

Alessandro Capuzzo presenta le diapo sulla regata della Marcia Mondiale nel Mediterraneo e illustra i progetti sulle ambasciate di pace

 

Mario Agostinelli  interviene sul cambiamento possibile che dovremo realizzare dopo la pandemia

 

Relazione di Giuseppe Farinella su l’alternativa rinnovabile al nucleare e ai combustibili fossili

 

Intervento di Giovanna Pagani sulla pace femminista in azione

 

 

Intervento di Claudio Giangiacomo su Italia e ratifica del Trattato di proibizione delle armi nucleari

 

Laura Tussi e Fabrizio Cracolici relazionano sulla Rete per l’educazione alla terrestrita e il suo rapporto con il progetto “Per non dimenticare”

 

Adriano Ciccioni ha, al momento,  il PC rotto e speriamo trovi in tempo un sostituto tecnico

 

 

Vi sono, a conti fatti, due ore e venti di interventi programmati e 1 ora e 10 di interventi liberi a disposizione dei partecipanti (includendo le risposte dei relatori)

 

 

Durata delle relazioni di 10 minuti

 

Gli interventi non programmati (anche domande) da tre a max 5 minuti

Giro di risposta dei relatori alle domande

 

Per prendere la parola prenotarsi sulla chat scrivendo: vorrei intervenire


Giuseppe Marazzi

Sull'emergenza climatica non demordiamo soprattutto ora che è cambiato il governo

2019-11-19 18:38:03

Care e cari sostenitrici e sostenitori del riconoscimento istituzionale dell'emergenza climatica ed ecologica,

informiamo che la pagina dell'appello che abbiamo lanciato ad oggi (19-11-2019) comprende: 1) il testo da sottoscrivere con l'indicazione dei primi firmatari; 2) la mozione presentata al Senato da Loredana De Petris (alla cui stesura abbiamo contribuito); 3) lo schema di delibera per i Comuni predisposto da Michele Carducci, consulente legale dei No TAP; 4) la mozione presentata alla Camera dei deputati da Rossella Muroni (prima firmataria).

Sul tema dell'emergenza climatica da riconoscere, ben oltre la semplice e scontata "minaccia" - tema posto all'attenzione del mondo dall'ondata giovanile che ha preso come riferimento la figura della 16enne Greta Thunberg, e che è sospinto dalla disobbedienza civile di massa organizzata da EXTINCTION REBELLION - dopo quanto successo con la "bocciatura" sia in Senato (il 5 giugno 2019), sia alla Camera dei Deputati, pensiamo comunque che non sia il caso di demordere.

Speriamo che, con il passare del tempo, e con l'impatto crescente di eventi drammatici collegati al riscaldamento globale, nei consessi istituzionali si finisca con il rendersi conto che è importante che l'Italia, in collegamento innanzitutto con gli altri Paesi UE, giochi un ruolo trainante, da mettere in relazione anche con la sua candidatura ad ospitare la COP 26 nel 2020 a Milano (e questo dicembre si terrà la COP 25 a Madrid).

Una novità fondamentale, rispetto a quando l'appello venne originariamente lanciato (aprile 2019), è il passaggio da una maggioranza parlamentare all'altra: il governo Conte 1 era espressione di 5 Stelle + Lega; il governo Conte 2, insediatosi dal 5 settembre 2019, è ora sostenuto da altri gruppi parlamentari. Ci sono sempre i 5 Stelle, ma adesso insieme al PD, a LeU e Italia Viva. Il premier Giuseppe Conte ha ripetutamente dichiarato di voler perseguire un "Green New Deal" e possiamo quindi richiamarlo ad un minimo di coerenza tra le parole e la sua politica concreta.

Alfonso Navarra - Coordinatore 


Giuseppe Marazzi

Mozioni in Parlamento sullo stato di emergenza climatica

2019-05-11 12:30:12

Sembra che lunedi  13 maggio il PD presenterà una sua mozione al Senato sulla dichiarazione dello stato di emergenza climatica. Sulla base dei nostri appunti Loredana De Petris, presidente del gruppo misto, ne presenta una sua (con le 8 firme necessarie). Da parte nostra auspichiamo una convergenza su un testo unico su basi avanzate, "ambiziose", come si sul dire. Si pensava anche di tenere una iniziativa a Roma il 21 maggio, magari al senato stesso, il giorno prima che si riunisce la Coalizione Clima nazionale. Il testo della mozione con prima firmataria De Petris lo trovate riportato sulla home page dell'appello al link: https://www.petizioni.com/dichiarazione-emergenzaclimatica


Giuseppe Marazzi



Condividi questa petizione

Aiuta questa petizione a ottenere più firme.

Come promuovere una petizione?

  • Condividi la petizione sulla tua bacheca di Facebook e nei gruppi correlati al suo argomento.
  • Contatta i tuoi amici
    1. Scrivi un messaggio in cui spieghi il motivo per cui hai firmato questa petizione, dato che le persone lo firmeranno con maggiore probabilità se comprendono l'importanza dell'argomento.
    2. Copia e incolla l'indirizzo web della petizione nel tuo messaggio.
    3. Inviate il messaggio tramite e-mail, SMS, Facebook, WhatsApp, Twitter, Skype, Instagram e LinkedIn.



Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook