Per lo stato giuridico dei ricercatori e tecnologi degli EPR

Contatta l'autore della petizione

Questo argomento di discussione è stato creato automaticamente per la petizione Per lo stato giuridico dei ricercatori e tecnologi degli EPR.


Ospite

#1

2015-05-19 11:08

sono 30 anni che l'aspetto questo evento: la definizione di un stato giuridico dei ricercatori.

Ospite

#2

2015-05-19 11:20

Perché son un ricercatore cnr che ogni giorno deve combattere contro la burocrazia della sede centrale che non aiuta ma vuole la percentuale su tutto quello che si riesce a trovare con il proprio impegno professionale.

Ospite

#3

2015-05-19 11:52

Ottima iniziativa per arrestare la tendenza verso losvilimento del ruolo di ricercatore e la ministerializzazione del nostro lavoro

Ospite

#4

2015-05-19 22:12

Sono ricercatore e studioso di scienza delle finanze, con particolare riferimento alle politiche fiscali, e sono stanco di essere trattato e normato senza alcun collegamento con le analoghe figure dei docenti universitari e senza il riconoscimento di alta professionalità e figura di tipo dirigenziale.

Ospite

#5

2015-05-20 08:15

credo che la riflessione critica e la ricerca libera siano essenziali per la democrazia. un ricercatore che dipende da un burocrate è solo un altoparlante per le tesi del governo e delle lobby.

Ospite

#6

2015-05-20 12:29

I Ricercatori e Tecnologi degli EPR hanno diritto ad avere uno stato giuridico appropriato ed essere inquadrati nel comparto 'Dirigenza' dello Stato, come a suo tempo, tanti anni fa, fu fatto per i medici del Ministero della Sanità. Ciò anche in accordo con quanto sancito dalla Carta Europea dei Ricercatori che riconosce lo 'status' peculiare dei ricercatori e tecnologi. La direzione intrapresa dal Governo Renzi e dalla Commissione del Senato è giusta ma non bisogna sprecare anche questa occasione e dare finalmente ai ricercatori e tecnologi degli EPR lo stato giuridico adeguato al ruolo e alle funzioni di alto profilo professionale svolte (nota: un'occasione è stata già sprecata con il Governo Prodi che, sempre per pressioni esterne, all'ultimo minuto estromise i ricercatori degli EPR dall'inquadramento nella 'dirigenza' dello Stato).

Ospite

#7

2015-05-20 14:31

La condivido del tutto

Ospite

#8

2015-05-21 09:40

Il problema è anche per i TECNICI LAUREATI DELLE UNIVERSITA'

Ospite

#9

2015-05-21 09:42

Occorre rinnovare anche ridefinire le competenze dei Tecnici Laureati delle università che oggi sono di fatto accomunati con il personale amministrativo con una logica molto vecchia ma che di fatto svolgono ricerca alla pari di tecnologi e ricercatori.

Il mondo cambia velocemente ma non il sistema


Ospite

#10

2015-05-27 08:52

Per assicurare per legge diritti e doveri dei ricercatori e tecnologi all'interno del comparto della ricerca italiano, senza che questi vengano demandati alla contrattazione tra le parti (troppo spesso mutevole).

Ospite

#11

2015-05-27 12:32

E' importante che ai ricercatori e tecnologi sia riconosciuto lo stato giuridico, a difesa delle competenza, della qulità e della autonomia della Ricerca Scientifica.
E' inoltre fonfamentale che vi sia un ruolo paritatario del ruolo di ricercatore tra Enti di Ricerca ed Università, anche per livelli di carriera previsti, ricercatore, Primo Ricercatore e Dirigente di Ricerca. Paritario inoltre deve essere il riconoscimento delle competenze che avviene nel mondo scientifico Universitario con il riconoscimento al termine della carriera di Professore Emerito. Questo deve essere previsto anche negli Enti di Ricerca. Le conoscenze devono essere salvaguardate e riconosciute.

Ospite

#12

2015-05-28 16:12

Perche' sono un ricercatore

Ospite

#13

2015-05-28 17:38

Perchè il riconscimento di un adeguato stato giuridico ai ricercatori è un atto deovuto da trent'anni.

Ospite

#14

2015-05-29 08:39

L'organizzazione della res pubblica dovrebbe essere associata a metodologie matematiche e dai ricercatori e tecnologi degli EPR può arrivare l'innovazione richiesta dal cittadino , sotto opportune condizioni

Ospite

#15

2015-05-31 07:43

perchè i ricercatori in Italia non sono abbastanza considerati e la ricerca/innnovazione è alla base della economia italiana per il futuro

Ospite

#16

2015-06-03 10:12

perchè utile al progresso della nostra società civile

Ospite

#17

2015-06-03 10:14

Semplicemente perchè la ritengo giusta e attuale.

Ospite

#18

2015-06-03 17:33

Perché è giusta

Questo post è stato rimosso dall'autore del post (Mostra dettagli)

2015-06-03 19:57



Ospite

#20

2015-06-04 09:29

Occorre dare importanza e valore alla Ricerca e a coloro che in essa concentrano tutte le loro energie.
tecnici laureati universitari

#21 Ed i tecnici laureati universitari ???

2018-01-30 23:17

... e poi ci sono tutti i D ed EP universitari, inquadrati come personale tecnico amministrativo, ma che di fatto fanno i tecnologi, pubblicano, parecchi sono docenti a contratto ed hanno l'abilitazione scientifica nazionale per professore associato.

Eppure i requisiti per l'accesso alla categoria con concorso esterno sono gli stessi....

Dateci una mano firmando anche la nostra petizione:

 
 
grazie, assieme avremo più forza !



Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook