Petizione sull'indennità di frequenza per i DSA

Contatta l'autore della petizione

Questo argomento di discussione è stato creato automaticamente per la petizione Petizione sull'indennità di frequenza per i DSA.


Ospite

#1

2011-08-09 10:59

mia figlia percepisce pensione inps di revesibilità del padre per quale motivo non deve avere diritto all'indennità di frequenza pur essendo una dsa certificata?

Ospite

#2

2011-08-09 11:42

C'è bisogno di chiarezza! una legge fatta apposta!

Ospite

#3

2011-08-09 14:54

spesso le strutture pubbliche mancano di veri professionisti e Parma purtroppo oltre ad avere poco personale alcuni di loro sono la rovina degli studenti,in tanti ci lamentiamo anche con l'USR di PR, oltre a mancare completamente di sensibilità e tatto, per loro chi ha 1 DSA pesante sono irrecuperabili e spesso vengono definiti "poverini, non riusciranno mai ad ottenere anche i minimi risultati, eh mi spiace dover dire queste cose ma si metta l'anima in pace e cercheremo di aiutarlo come potremo".
....Come se fossero degli andicappati, che vergogna!!!!

Ospite

#4

2011-08-09 15:36

speriamo di essere in tanti a firmare!

Ospite

#5 Re:

2011-08-09 15:45

#4: -  

 speriamo di essere in tanti, ma molto dipende anche da noi, coinvolgiamo amici, parenti, divulghiamo il più possibile invitando tutti a firmare


Ospite

#6

2011-08-09 15:53

Ho presentato la domanda per l'assegno di frequenza e per 2 volte me l'hanno rifiutata...

Ospite

#7

2011-08-09 16:01

speriamo che vada in porto
Ernesto Anselmo Cioffi
L'autore di questa petizione

#8

2011-08-09 16:18

A messaggio #1. purtroppo c'è chi confonde la pensione con l'indennità (che sono due cose ben distinte), per questo dovresti fare ricorso... e anche per questo noi abbiamo aperto questa petizione...

Ospite

#9 Re:

2011-08-09 16:42

#3: -

succese quasi lo stesso con mia figlia al usl di siena,  la logopedista  mi fa rimanere veramente male e con tanta anzia, non posso credere che mia figlia non possa migliorare o reuscire ad avere un percorso scolastico più tranquillo, senza tanta presione...

 


Ospite

#10

2011-08-09 17:55

più saremo, più voce daremo!

Ospite

#11

2011-08-09 18:54

Ho firmato e spero che il futuro riservi diritti a tutti i DSA perchè molti ragazzi abbiano il diritto allo studio senza sentirsi "diversi" dagli altri.

Ospite

#12

2011-08-09 19:57

troppe lacune che portano ad interpretazioni personali delle leggi...smettiamola!

Ospite

#13

2011-08-10 17:26

Spero con tutto il cuore che venga accettata dagli organi preposti. Nel mio piccolo, farò il possibile per divulgare tale petizione.

Ospite

#14

2011-08-10 18:59

grazie, contiunate ed insistete, faccio girare su fb, in bocca al lupo, ciao


Ospite

#15

2011-08-11 00:56

speriamo bene io ho fatto richiesta x i miei gemelli...risposta NEGATA a settembre avrò 1 consulenza medico legale che so che mi dirà no........non è giusto firmiamo e facciamo firmare, dimenticavo sono di Cagliari

Ospite

#16

2011-08-11 10:53

Spesso le leggi italiane sono ottime nelle intenzioni e falliscono nell'applicazione pratica!
maria concetta

#17

2011-08-11 11:30

Chiedo scusa ma volevo alcuni chiarimenti sulla petizione.

Ho sottoscritto questa petizione convinta che venisse rettificata la richiesta d'indennità o che per lo meno si richiedesse un supporto economico per i genitori che non avesse a che vedere con la legge 104 (invalidi civili) ma bensì con la legge 170 che vede i nostri figli non classificabili come disabili e che la stessa legge prevede un suppporto economico per i genitori, perchè non creare linee guide anche per questo? ed insistere? invece di insistere per ottenere che venga riconosciuta l'invalidità civile ai nostri figli addirittura chiedendo il prolungamento degli anni dai 18 che era ai 23 anni. Abbiamo con la legge ottenuto finalmente il riconoscimento dei nostri figli come persone non disabili ed infine siamo noi genitori a chiedere che i nostri figli vengano riconosciuti come invalidi civili? Capisco le varie esigenze in famiglia e le varie difficoltà economiche, però mi sembra corretto che tutti quandi dobbiamo mantere coerenza con quello che per diversi anni  abbiamo sostenuto e continuamo a sostenere cioè che  i nostri figli non sono DISABILI  a costo di rinunciare ad un supporto economico che non spetta a tuo figlio in quando non invalido e che in seguito in età adulta può pregiudicare le scelte lavorative di tuo figlio. In attesa di chiarimenti vi saluto.


Ospite

#18

2011-08-11 12:18

La legge 170/2010 è una grande conquista perchè riconosce, finalmente in modo inequivocabile, i DSA e tutela le persone che ne sono portatori sotto diversi aspetti. Purtroppo, nata in un momento di particolare difficoltà economica per la Nazione, non prevede come e con quali risorse debbano essere affrontate le spese per gli strumenti compensativi e i necessari cicli ri-abilitativi. I genitori dunque si trovano generalmente a dover affrontare un notevole impegno economico aggiuntivo , oppure, come accade spesso nella realtà dove vivo, a dover rinunciare, a causa dei bassi o bassissimi redditi, ad un servizio che per sua natura si configura come un diritto. Infatti i DSA, senza alcun dubbio, sono "difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell' età…". Pertanto ritengo l’INDENNITA’ DI FREQUENZA, in questo momento, l’unico mezzo per rendere esecutivo e concreto il diritto allo studio e al massimo sviluppo delle potenzialità di bambini e ragazzi con DSA.
Giovanna Di Biagio

#19 Re:

2011-08-11 12:31

#17: maria concetta -  

 Maria Concetta, perdonami, forse ti è sfuggito questo passaggio indicato nella petizione :

"Secondo la suddetta legge, così come attualmente formulata, per chiedere l'indennità a favore dei DSA, si può, però, solo far riferimento all'opzione per invalidità civile e questo è in contrasto con la legge 170/2011, che stabilisce, per gli alunni e studenti DSA, un percorso diverso da quelli che si avvalgono della legge 104/92. I DSA non sono invalidi civili, né portatori di handicap".

Come vedi è esattamente quello che chiedi tu, noi vogliamo che l'indennità di frequenza sia svincolata dalla legge 289 che riporta all'invalidità civile e  dalla 104, che è in contrasto con la legge 170, e quindi venga effettuata una modifica alla Legge 289 oppure, una nuova, specifica per i DSA .

Un caro saluto anche a te 


Ospite

#20

2011-08-11 12:34

era ora che si facesse qualcosa di concreto , peccato per chi oggi ha 23 ed ha subito dalla scuola molte ingiustizie per le incompetenze di moltissimi professori e maestri non possa far nulla .Grazie a tutti quelli che si stanno muovendo per aiutare i bambini .

Questo post è stato rimosso dall'autore del post (Mostra dettagli)

2011-08-11 13:32


Maria Concetta

#22 Re: Re:

2011-08-11 13:44

#19: Giovanna Di Biagio - Re:

Grazie Giovanna per la tua risposta. Così come scrivi tu è molto più chiara ma nella petizione ho avuto dei dubbi, riporto esattamente quello che scritto: << Chiediamo, per questo, che vengano apportate modifiche alla legge 289/90 o che venga emesso un nuovo provvedimento legislativo, che stabilisca chiaramente e senza equivoci interpretativi che gli alunni e gli studenti con DSA, regolarmente certificati, hanno diritto all’indennità di frequenza, fino al 23° anno di età (compresa quindi l’eventuale frequenza a corsi di laurea).

Io l'avevo intepretata in questa maniera o modifichi la legge o stabilisci senza equivoci che gli alunni e gli studenti DSA hanno il diritto all'indennità fino a 23 anni...

Grazie per il tuo chiarimento.

Ti saluto e ti auguro una buona giornata

 


Ospite

#23

2011-08-11 14:58

Fatto!

Ospite

#24

2011-08-13 17:11

un commento poco originale, ma molto sentito...GRAZIE DI CUORE a tutti coloro(e sono moltissimi),che metteno al sevizio di tutti le proprie conoscenze e capacità.

Ospite

#25

2011-08-16 21:50

A mio figlio l'indennita di freqquenza è stata rifiutata perchè legge abbastanza bene (dice lui..... il medico). Sono convinta che per ignoranza spesso e volentieri rifiutano la richiesta.