Giù le mani dai soldi per la Ricerca

Contatta l'autore della petizione

Questo argomento di discussione è stato creato automaticamente per la petizione Giù le mani dai soldi per la Ricerca.

paulman

#1 Chi sostiene il CNR

2012-11-16 01:17

Il ministero dell'I. U. R. ed i presidenti del CNR non hanno mai messo in evidenza al grande pubblico che l'attività di ricerca è sempre stata fatta e si continua a fare con i finanziamenti esterni che ogni ricercatore ottiene attraverso proposte di progetti scientifici. Il ministero, beninteso, contribuisce al pagamento degli stipendi e come si dice, dell'acqua, della luce e del gas ... condizione necessaria ma affatto sufficiente per fare ricerca. E se i ricercatori rinunciassero a produrre proposte di progetti interrompendo la risorsa dei fondi esterni? Forse è questo che si vuole per giustificare la chiusura dell'ente?

Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-11-16 09:06


massimo del guasta

#3

2012-11-16 13:43

La macchina dello Stato va ridimensionata. Anche per quanto riguarda il CNR centrale, esempio concreto di macchinario inefficiente ed anacronistico. Per questo sono stufo di essere considerato un SUDDITO che contribuisce coi SUOI soldi della ricerca a mantenere un carrozzone burocratico.
Paolo Manghi

#4 Ordinaria follia

2012-11-16 14:15

Ma quando in Italia riusciremo a mettere nella stanza dei bottoni qualcuno con dei veri attributi? Che magari le spallate le dia al carrozzone amministrativo burocratico del CNR più che alla ricerca? Sembra che la ricerca sia al servizio del CNR più che viceversa. Grottesco e frustrante.

Ospite

#5

2012-11-16 14:48

Sono d'accordo parola per parola. AF
PETIZIONE CNR: GIU' LE MANI DAI SOLDI DELLA RICERCA

#6

2012-11-16 17:07

"era meglio scrivere l'ultima frase in questa forma:
"Per tali motivi, i sottoscritti Ricercatori e Tecnologi del CNR Le chiedono di rinunciare sin da subito, in maniera inequivocabilmente chiara, ad effettuare prelievi sui finanziamenti esterni di progetti di ricerca e di puntare, altresì, ad una più razionale gestione delle attività amministrative del CNR, nella logica che in un Ente di Ricerca è la parte amministrativa al servizio delle esigenze dell’attività di ricerca, e non già il contrario."
Per chiarire che i prelievi non devono essere di nessun tipo, nè centralizzati nè locali."

Ospite

#7

2012-11-16 19:22

ci volete vedere tutti in partenza per la Svezia?

Ospite

#8

2012-11-17 22:37

Dopo il recentissimo aumento degli stipendo gia' cospiquissimi dei direttori di dipartimento, dopo i meno recenti ma non meno sconsiderati aumenti degli emolumenti ai direttori di istituto, dopo i soldi spesi per il questionario OIV (ci si dira' poi cosa ha prodotto di buono per il CNR?), dopo le valutazioni ANVUR che non abbiamo ancora saputo quanto valgono e quanto pesano sulle nostre carriere, ne' tantomeno quanto costano, dopo anni di spese poco trasparenti (a quanto il bilancio on line obbilagatorio sia per l'ente che per i singoli istituti?) ora arriva anche questa cosa veramente sconcia. Piuttosto, il CNR e' gia' contrattualmente inadempiente in quanto i buoni mensa gli istituti se li procurano in molti casi da soli con i loro progetti, in difformita' al contratto nazionale. Senza parlare del mancato rinnovo dei contratti, e dei concorsi per avanzamento di carriera biennali sulla carta e quinquennali sul campo, con l'ultimo concorso fatto nel 2011 in cui erano validi i titoli solo fino al 2006. Ora basta: mi sembra veramente troppo.
sal

#9 estendere la petizione

2012-11-20 18:06

Sono un docente universitario associato ad un istituto del CNR... penso sarebbe utile estendere la petizione anche agli associati, in quanto il prelievo che si vuole introdurre danneggerebbe anche chi collabora scientificamente col CNR
Caterina Vozzi

#10 Re: Chi sostiene il CNR

2012-11-20 18:07

#1: paulman - Chi sostiene il CNR

volevo solo puntualizzare che i fondi che arrivano dall'amministrazione centrale agli istituti non sono in molti casi sufficienti per coprire le spese di gestione (acqua, luce, telefono e affini). A tutt'oggi i progetti di ricerca sono già "tassati" in molti istituti per permettere il funzionamento ordinario.

 

Valter Cavecchia

#11 Risparmiare....

2012-11-20 20:52

Eh.. nel frattempo... devo acquistare un prodotto che ha prezzo medio di mercato 400Euro e mi costringono a prenderlo su acquistinrete.pa dove costa 540Euro (tanto mica sono soldi miei, no? sono del CNR ;)

Prof. Maurizio Casarin universita' di padova

#12 Prelievo fondi esterni

2012-11-22 09:49

Sono il responsabile nazionale di un progetto PRIN 2010 finanziato e, deLle sette unita' locali che partecipano al progetto, una e' costituita da personale CNR. Il progetto e' stato finanziato con 720000 € corrispondenti a esattamente 8000 €/anno ricercatore. Con questo finanziamento ci siamo impegnati a produrre (horizon 2020) excellent science, ad affrontare societal challenges e a favorire l'industrial leadership. Ora all'unita' CNR potrebbero essere tagliati poco meno di 19000 €. Il buon Toto' avrebbe potuto commentare in un solo modo: "ma mi facci il piacere"

Ospite

#13

2012-11-22 10:49

Se si inserisce un prelievo a monte da parte del CNR perchè non riconoscere un bonus economico per il ricercatore responsabile del progetto (per esempio dell'1% del valore del progetto)?
GP

#14 Re: estendere la petizione

2012-11-22 14:19

#9: sal - estendere la petizione

Siamo d'accordo con te. Infatti la petizione è estesa a tutti i Ricercatori e Tecnologi del CNR, non solo a quelli di ruolo ma anche a quelli con contratti a t.d., agli assegnisti di Ricerca, agli associati,...

GP

#15 Re:

2012-11-23 11:54

#13: -

In effetti la normativa vigente, nonchè lo stesso CCNL, prevede che una aliquota dei cosiddetti "proventi" dei progetti con committenti esterni (ossia una quota del corso del personale che non costituisce la quota di autofinanziamento da parte del CNR) vada al personale di ricerca che lavora su quel progetto, al fine di incentivare i Ricercatori a procurarsi fondi esterni e a partecipare a progetti di ricerca con committenti esterni.

Anni fa il CNR provò ad approvare un contratto integrativo su tale utilizzo dei proventi che prevedeva di utilizzare tali risorse per ben altri scopi, quali pagare i contratti a t.d. a personale presso la sede centrale, a incrementare un fondo "rischi" della sede centrale, a pagare una indennità di responsabilità ai responsabili di progetto CNR (ossia ai responsabili dei progetti del piano di gestione CNR nominati dal CdA e non ai responsabili scientifici dei progetti esterni!).

Ovviamente, conoscendo il CNR, niente andava nelle tasche di chi effettivamente lavorava sui progetti esterni.

L'ANPRI fu l'unica delle OO.SS. a non firmare tale contratto integrativo affermando che un siffatto utilizzo dei proventi di fatto disincentivava i Ricercatori dal procurarsi i fondi esterni, in contrasto con lo spirito della normativa vigente. Il Contratto integrativo fu portato avanti dal CNR ma, arrivato ai Revisori dei Conti del MIUR, fu da questi bocciato.

Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-11-27 11:54


ruggi

#17

2012-11-28 21:22

Un popolo senza la Ricerca,è come un'auto senza motore.
Ruggero

Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-04 04:29


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-05 10:30


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-05 10:32


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-05 10:33


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-05 10:46


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-05 10:49


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-05 10:50


Questo post è stato rimosso dall'amministratore del sito (Mostra dettagli)

2012-12-06 11:29





Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook