ATS riconsideri di non mandare in pensione il Dott. Roberto Palmieri.

Il prossimo 28 Ottobre il Dott. Roberto Palmieri, attivo a Cologno Monzese dal 1979 negli ambulatori di San Maurizio al Lambro e Viale Lombardia, con ad oggi circa 1980 pazienti a carico, sarà costretto ad interrompere la sua attività di medico di famiglia per il raggiungimento dell'età di pensionamento. 

Il Dott. Palmieri ha fatto richiesta ad ATS di per poter continuare ad assistere i propri pazienti ma la richiesta non è stata considerata da ATS Milano, che si è dimostrata del tutto disinteressata rispetto alle necessità e difficoltà degli assistiti del Dott. Palmieri, alcuni dei quali necessitano di cure salvavita. 

La decisione di ATS Milano costituisce un danno verso tutti i 1980 pazienti assistiti dal Dott. Palmieri, che si trovano entro pochissimi giorni a dover scegliere  un nuovo medico di famiglia, in una situazione in cui i medici stessi sono sempre più sovraccarichi di pazienti.

La richiesta del Dott. Palmieri di continuare la sua professione pone al centro dell'attenzione la cura e l'assistenza verso i propri pazienti, che egli ha sempre sostenuto con attenzione e professionalità durante tutti i 43 anni di operato come medico di famiglia. 

Con questa petizione, chiediamo che ATS Milano riconsideri positivamente la richiesta del Dott. Palmieri, evitando così di perpretare un danno assolutamente evitabile verso tutti i suoi assistiti. 

Comunque vada, grazie Dott. Palmieri.

Famiglia Ettore e Donatella Generali e tutti i suoi assistiti.

 

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Ettore Generali a trasferire le informazioni che fornisco in questo modulo a coloro che hanno facoltà su questo argomento.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...