Fermare la persecuzione di Gregorian Bivolaru

Voglio richiamare l'attenzione su un grave errore commesso di recente dalla Polizia Rumena mettendo sull'elenco Europol dei criminali più ricercati in Europa il signor Gregorian Bivolaru sotto l’accusa di "sfruttamento sessuale dei bambini" e "pornografia infantile", accusa per quale lui non è mai stato condannato, accusa che è una menzogna grossolana e un grave abuso delle istituzioni dello stato romeno. In base a questo intervento abusivo architettato la Polizia rumena, il Sig. Gregorian Bivolaru è stato arrestato a Parigi il 26 febbraio, 2016.

Voglio sottolineare in primo luogo che, in conformità con il suo stato di rifugiato politico in Svezia, in possesso di un passaporto perfettamente valido e ai sensi della Convenzione di Ginevra, il signor Bivolaru ha il diritto di libera circolazione in qualsiasi Stato membro dell'Unione europea tranne Romania.

Si può notare che non a caso in Romania l’arresto è stato preceduto da un enorme polverone media per l’istigazione dell'opinione pubblica sotto il pretesto assurdo che Gregorian Bivolaru sarebbe ... "il malfattore più pericoloso dell’Europa". Attraverso una costruzione diabolica, piena di odio e di falsità, i mass media, sostenuti dalle autorità, l’hanno presentato come se fosse il più ricercato terrorista o criminale, essendogli attribuiti atti e crimini per le quali in realtà non è mai stato condannato .

L’Ufficio Stampa della scuola romena MISA ricorda che Gregorian Bivolaru è stato condannato solo per "atto sessuale con una minorenne." Inoltre, questa condanna è stata chiaramente forzata quando la Corte Suprema ha manipolato attraverso strumenti di legge la revisione del processo, dopo che due tribunali completamente indipendenti romeni l’avevano assolto! Il fatto che la sentenza finale è stata completamente abusiva ed ingiusta si vede chiaramente e facilmente se prendiamo in considerazione che anche l'ex minore (la cosiddetta vittima di 17 anni al momento dei fatti contestati) denunciò incessantemente l’abuso di pubblici ministeri e le autorità che l'hanno costretta a firmare una dichiarazione che incriminava il sig. Gregorian Bivolaru. La presunta vittima ha denunciato ininterrottamente per 10 anni il modo profondamente manipolativo e abusivo in cui egli è stata molestata dalle delle autorità. Lei ha, in questa direzione, alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo(CEDU) un iscrizione al ruolo (numero di registro 80 676 / 2013/12/13), per un processo che mostra esplicitamente che non è stata la vittima Gregorian Bivolaru, ma delle autorità rumene!

Anche se ignoriamo questa situazione assurda in cui qualcuno è stato condannato senza alcuna vittima reale, il verdetto che può essere controllato sia sul sito dell’Alta Corte di Cassazione e Giustizia (ICCG), sia sul sito della Polizia Rumena è stato, ripetiamo, solo per "atto sessuale con una minorenne. "

Nelle ultime settimane le autorità ed i media in Romania hanno intensificato ulteriormente questo imbroglio, questa messinscena e, nel desiderio di concretizzare gli interventi abusivi, hanno nominato Gregorian Bivolaru sul sito dei più ricercati malfattori d'Europa. La Polizia Rumena ha gravemente abusato del suo diritto di utilizzare il sito Europol e ha sostenuto in modo aberrante che Gregorian Bivolaru avrebbe un mandato d'arresto per "sfruttamento sessuale dei bambini" e "pornografia infantile". Queste accuse pubbliche sono false e completamente illegale!

Tenendo presente che Gregorian Bivolaru è stato condannato in realtà solo per "un rapporto sessuale con una minorenne" vale la pena chiedersi: perché erano necessari il perseguimento da parte di Europol e tutte queste esagerazioni grottesche?

L'unica risposta logica è che le autorità rumene erano ben consapevoli del fatto che l’accusa per la quale il fondatore del MISA è stato condannato non bastava in alcun modo per chiedere il perseguimento e l’estradizione dallo Stato che gli ha concesso l’asilo politico proprio per causa di persecuzioni che, ecco, subisce in Romania.

La stampa e la televisione hanno ricevuto il compito di "convincere" l'opinione pubblica - o meglio, "allarmare" e "istigare" - per accettare (senza ragionare, e quindi senza reagire) questo pubblico linciaggio realizzato esattamente come nei giorni regime dittatoriale comunista.

Chiaramente, Gregorian Bivolaru è una persona che infastidisce terribilmente alcune strutture che controllano leve di potere importanti della Romania. E molti dei suoi aggressori sono coloro che hanno iniziato il loro "lavoro" dai tempi di Ceausescu! Proprio per questo, dopo innumerevoli e flagrante violazioni della legge, sono riusciti a condannarlo da un tribunale "montato" nel 2013, in base a delle accuse profondamente infondate e illegali.

E 'importante, inoltre, ricordare il giudizio più recente pronunciata dal Tribunale di Cluj nel febbraio 2015. Dopo che i procuratori hanno provato ad incriminare Gregorian Bivolaru per il traffico di persone e la creazione di gruppo criminale (in seguito a le stesse perquisizioni abominevoli e violenti del 2004), la corte del Tribunale di Cluj ha deciso la sua assoluzione. E’ sempre notare in queste circostanze la contraddizione perché una delle accuse associate abusivamente al sig. Bivolaru sul sito Europol ( "sfruttamento sessuale") è circoscritta in un modo completamente senza senso al reato di "traffico di persone" per il quale è stato assolto in realtà !!

Citando dalle Considerazioni della sentenza di assoluzione del signor Bivolaru dal Tribunale Cluj: "... nulla dimostra meglio la fabbricazione di gravi azioni repressive contro i membri MISA e sostenitori. Nonostante centinaia di agenti di polizia, procuratori, agenti dei servizi segreti che hanno lavorato sul caso e le somme enormi di denaro spesi per questa indagine, tutto ciò che è stato ottenuto sono state alcune dichiarazioni fatte da alcuni adulti che hanno equiparato il traffico di esseri umani e il volontariato che sostenevano di averlo fatto nelle case chiamate ashram, dove hanno scelto di vivere di propria iniziativa. "

Attualmente stiamo assistendo ad una azione repressiva che assomiglia fino a l’identificazione con le azioni brutali compiute dalle autorità nel 2004 contro il signor Bivolaru e praticanti di yoga MISA. Si tratta di una azione di forza delle autorità, accompagnata rumorosamente da tutti i media. Neanche adesso, così come neanche nel 2004, nessun giornalista osa denunciare la verità, cosa che dimostra ancora una volta la natura completamente asservita dei media in Romania.

Confidiamo che le istituzioni europee competenti, e in particolare quelle francesi scopriranno le frodi intraprese dalle autorità rumene, e non solo rilasceranno immediatamente il sig. Gregorian Bivolaru, rispettandogli così i diritti fondamentali di cui deve beneficiare, ma penalizzerà autorità di Bucarest per il modo in cui hanno manipolato gli strumenti europei (come Enfast e Europol) per commettere abusi gravissimi , incompatibili con un paese membro dell’Unione europea.

Per maggiori informazioni visitare il sito web yogaesoteric.net

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Boda Adrian a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook