sito internet "armani.it" (risarcimento da 20 milioni di euro)

Dopo 7 anni di quisquiglie legali e processi vari ho deciso di porre la parola fine a quella ridicola diatriba sull'assegnazione del nome a dominio "www.armani.it", ho incassato un assegno circolare di 150 mila euro da parte dello stilista piacentino GIORGIO ARMANI e pensavo di dare un colpo netto al passato dimenticando tutta quella brutta vicenda. Nessuno però mi aveva avvisato che dal mondo della PSICHIATRIA ( MALATI MENTALI ) non si esce più e che mi ritrovo all'alba dei 56 anni ancora a combattere con i fantasmi del mio passato. Fuori e dentro dai reparti e dalle comunità psichiatriche, CPS Centri per la salute Mentale e Centri diurni sempre per malati psichiatrici. Psicofarmaci e si è aggiunto pure il diabete come ciliegina sulla torta. Ho perso la casa, il laboratorio, il lavoro, gli affetti a mè più cari e tutto quello che di poco avevo. Percepivo la pensione di invalidità che mi è stata tolta dalla commissione medica perchè a parer loro sono migliorato anche se devo continuare ad assumere psicofarmaci e subire ripetuti e costanti ricoveri nel reparto psichiatrico dell'ospedale di Treviglio. Non percepisco nemmeno il reddito di cittadinanza ed a mezzogiorno mangio alla mensa per i bisognosi "La Quercia di Mamre" ed alla sera dieta. Fumo parecchio grazie alla generosità di qualche caro amico e non mi permetteno nemmeno di pensare di farla finita ( certe cose non si possono pensare ne tantomeno dire ). Se sapevo che questa tragedia sarebbe durata più di 20 anni al posto dei 150 mila euro avrei chiesto al famoso stilista almeno 20 milioni di euro per tutto quello che ho dovuto ed ancora stò subendo per quella vecchia querelle ormai da tutti dimenticata.

Mi piacerebbe almeno recuperare un rapporto cordiale con i miei 2 figli ormai da tempo deteriorato perchè sicuramente non sono stato per loro un ottimo padre, un ottimo esempio di vita.

LUCA ARMANI - RMN LCU 64P02 L400U - +39 350 12 53 682

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo LUCA ARMANI a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook