SUPPLENZE E RUOLI CON RISERVA AI DOCENTI SPECIALIZZATI ALL’ESTERO. SI ALL’EQUIPOLLENZA DEI TITOLI PREVIO SUPERAMENTO PROVA, SVOLTO IN LINGUA ITALIANA E NELLA LINGUA IN CUI SI È SVOLTO IL PERCORSO EST

Stanno arrivando tantissime segnalazioni di docenti (abilitati regolarmente in Italia) che si stanno vedendo scavalcare, sia per le immissioni in ruolo che per le supplenze, da docenti di nazionalità italiana che sono inseriti in GAE E in GPS con riserva e che hanno Acquisito l’abilitazione all’insegnamento o la specializzazione sul sostegno in Romania o in Bulgaria (docenti che per “evitare” le selezioni arrivano a pagare fino a 10000 euro). CHIEDIAMO L'AVVIO DI UN PROCEDIMENTO che porti al riconoscimento dei titoli in Italia da parte del Ministero della Pubblica Istruzione che preveda lo svolgimento di una lezione simulata , sia in italiano che nella lingua del paese in cui si è ottenuta l’abilitazione, davanti ad una commissione ottenendo, in caso di esito positivo, l’equipollenza del titolo.

In questo modo si metterebbe fine ai ricorsi, si garantirebbe il diritto all’equità dei docenti specializzati/ abilitati in Italia e si darebbe riscontro alla forte richiestela di questi docenti italiani-rumeni, Italo-Bulgari a lavorare a pieno titolo nelle nostre scuole.....docenti CHE SE HANNO SVOLTO IN MANIERA REGOLARE il percorso di ABILITAZIONE/SPECIALIZZAZIONE all'estero NON AVRANNO ALCUNA DIFFICOLTÀ AD ESPORRE LA LEZIONE ANCHE NELLA LINGUA con la quale si sono specializzati o abilitati: se la prova dovesse andar bene è giusto consentire equipollenza....... ma se una delle prove dovesse fallire e, dirò di più, se il fallimento della prova dovesse essere la NON conoscenza dell lingua bulgara o rumena sarebbe LECITO il DINIEGO e perché no anche una denuncia Nei confronti degli enti che hanno consentito tutto ciò e di coloro che hanno utilizzato questo meccanismo con la volontà di eludere le nostre leggi. 
SI AL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI LEGALI, SI ALLA VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE, NO AI SOTTERFUGI 

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Irene Viola a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook