Cernobbio | Contrari al nuovo piano parcheggi: rivediamolo insieme!

Questa petizione è aperta a tutti, cittadini, turisti ed avventori di Cernobbio in quanto tutti di fatto assoggettati al nuovo piano parcheggi. 

 

A seguito dell’entrata in vigore del nuovo piano parcheggi (stalli gialli assegnati) approvato con delibera di Consiglio Comunale del 12.10.21 ed entrata in vigore il 19/20 gennaio 2022. Vista la situazione di fatto e gli interventi ufficiali a mezzi stampa e nella “lettera ai cernobbiesi” del 21.1.22 i sottoscrittori intendono esprimere:


innanzitutto grande rammarico nella volontà di questa Amministrazione Comunale di non aver voluto incontrare, domandare ed operare con e per i Cittadini e le Associazioni locali prima di approntare il  nuovo piano della sosta, tematica di notevole impatto per il delicato territorio cernobbiese. Salvo richiederne solo in seguito alle rimostranze dei cittadini ed operatori commerciali di alcune zone, fortemente penalizzate dal piano.

Si intende, dunque, manifestare chiaro disappunto per una “soluzione” molto lacunosa che ha trasformato oltre 300 stalli sul territorio comunale da blu e bianchi in solo gialli e numerati. Tale scelta ha scontentato i più a danno di tutte le categorie che usufruiscono dei parcheggi ed il turismo in definitiva.

Si invita questa Amministrazione ad aprire dei tavoli di dialogo per ragionare, fin da subito, ad un nuovo piano parcheggi rivisto e corretto, da far entrare in vigore l’anno 2023, in sinergia con i cittadini e le associazioni e, ove possibile, fermo restando i diritti acquisiti da parte dei titolari degli stalli, modificando, almeno in parte, l’attuale assetto dei parcheggi cittadini.

 

Chiediamo quindi che l’amministrazione si renda da subito disponibile a rivedere, dopo aver ascoltato i cittadini, le associazioni e gli operatori commerciali, i propri indirizzi sulla sosta e la viabilità in ragione delle criticità brevemente elencate di seguito:

  • mancata comunicazione dell’esistenza del bando, soprattutto nelle zone dove i parcheggi erano liberi (frazioni San Giuseppe, Mornello, Casnedo, Piazza S.S., Rovenna) – la sola pubblicazione sul sito internet o le e-mail inoltrate ai possessori di precedenti abbonamenti non colma il gap che si viene a formare tra Pubblica Amministrazione ed i cittadini sia quelli “non informati” sia quelli “non digitalizzati” (categorie a volte più deboli e che necessitano di maggior attenzione da parte dell’Amministrazione)
  • mancata interlocuzione con i residenti delle varie zone
  • mancata interlocuzione con i commercianti
  • scarsa chiarezza della graduatoria nel bando con mancata pubblicazione dei verbali delle operazioni di assegnazione
  • mancanza di significativi parametri nella graduatori di bando (parametri sociali, economici e umani non tenuti in considerazione)
  • mancanza di attenzione nel bando a persone anziane 
  • mancanza di attenzione nel bando a persone con disabilità o limitata mobilità
  • mancanza di attenzione nel bando a famiglie con redditi ISEE bassi
  • mancanza di attenzione nel bando a famiglie con più mezzi, non proponendo altre tipologie di abbonamenti per le seconde e terze macchine.
  • nel progetto di dislocazione degli stalli gialli scarsa chiarezza nei criteri di individuazione degli stessi (vedi via V giornate, una delle zone più densamente popolate, non è stato identificato nessuno stallo giallo tra la totalità dei blu) 
  • mancata attivazione “smart” della telecamera in zona ZTL
  • nessuna tutela al titolare del posto auto assegnato qualora lo trovasse occupato
  • inopportuna rigidità del sistema: avendo domande e graduatoria sono presenti stalli gialli non assegnati, ma numerati che resteranno indisponibili per i tutto il 2022
  • totale assenza di visione e ricaduta sul territorio con “opere satellite” e migliorative quali abbattimento di barriere architettoniche, marciapiedi, asfalti, percorsi ciclopedonali… 
  • totale assenza di revisione e ricadute sulla viabilità /flussi ed ingorghi in centro alla ricerca di parcheggi (parcheggi residenti lungo strade prettamente residenziali e di dimensioni ridotte)
  • rimozione di posti riservati a portatori di handicap in centro
  • maggiore difficoltà per avventori e turisti nel reperimento parcheggio
  • nessun progetto per risolvere ingorghi e penuria di stalli nelle giornate di mercato ed eventi fieristici
  • non chiara esclusione alla competizione del bando di residenti “per il raggiungimento limite numero partecipanti”
  • nessun reperimento di parcheggi ex-novo

 

Per tutti questi motivi e per quelli che verranno individuati nel corso dell’anno 2022 (in particolare nel corso del periodo estivo) si richiede con forza un tavolo di confronto con una calendarizzazione compatibile con la creazione di un nuovo regolamento in tempo utile per poter procedere ad un nuovo bando di assegnazione per l’anno 2023 e per poter applicare tutte le misure correttive per garantire vivibilità e razionalità dei parcheggi e del traffico cernobbiese.



Proponenti |  Andrea Michele Gazzola, Ivano Mazza, Irene Fossati Daviddi, Paola Gonella, Viviana Cassina, Alessia Corti.

 

 

 

N.B.: PER CONVALIDARE LA FIRMA SI RICEVREA' UNA EMAIL DOVE BISOGNA CONFERMARE LA SOTTOSCRIZIONE. 

 


Andrea M. Gazzola e Ivano Mazza    Contatta l'autore della petizione




Script executed with success this is not html: Array ( [type] => 2 [message] => Trying to access array offset on value of type null [file] => /home/petitions/public_html/sign_petition.php [line] => 31 )