LIBERATE CARLO GIRALDI

Di: Redazione Metropolitan

Carlo Gilardi, pilastro e benefattore della comunità di Airuno (diverse le donazioni fatte dall’uomo, l’ultima delle quali ha permesso la realizzazione di un parcheggio) è un uomo estremamente noto nel piccolo paese. Membro di una famiglia decisamente benestante, da sempre ha utilizzato la sua ricchezza per aiutare chi ne aveva bisogno. Intelligente e profondamente colto (ha scritto anche un libro), ma allo stesso tempo profondamente utile, con i suoi bene ha sempre aiutato chi aveva bisogno, come  Ibrahim divenuto poi il suo badante, un uomo che ha  accolto nella sua vita e nella sua casa  quando  è arrivato in Italia a soli 8 anni.

E’ proprio attraverso  le parole e le testimonianze di Ibrahim  che le Iene hanno raccontato la complicata vicenda di Carlo Gilardi che , dopo la segnalazione della sorella (più anziana di lui, l’unica parente in vita dell’uomo) è  stato affiancato da un amministratore di sostegno incaricato dal Tribunale di Lecco di gestire il suo grande patrimonio. Una   scelta  forse dettata da timore che qualcuno, considerata la sua grande generosità, potesse approfittarsi  di lui. Non a caso la vicenda ha assunto anche dei risvolti penali.

L’anziano però (le Iene hanno mandato in oda diversi videomessaggi) ha vissuto la presenza dell’amministratore di sostegno come una intrusione difficile da sopportare e pur rispettando le regole ha più volte manifestato il suo malessere. Un amministratore di sostegno che per altro è stato denunciato dallo stesso Gilardi e infine sostituito.


Manuela Carlettini    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Manuela Carlettini a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...