MANIFESTO PER LA SALVEZZA DEGLI ALBERI

 

 

 


 MANIFESTO PER LA SALVEZZA DEGLI ALBERI IN CITTA'

Testo petizione

 

NOI CITTADINI ITALIANI, CHIEDIAMO A TUTTI GLI AMMINISTRATORI, PRESENTI  O FUTURI, DI OGNI APPARTENENZA  POLITICA: 1) CHE I PROGETTI  URBANISTICI E/O  ARCHITETTURE IMPATTANTI SUL TERRITORIO  URBANO CHE VERRANNO  DI VOLTA IN VOLTA PROPOSTI E CHE PREVEDONO L’ABBATTIMENTO DEL NOSTRO PATRIMONIO ARBOREO VENGANO DORA  IN POI DECISI PREVIO IL CONSENSO DEI CITTADINI E NON PIUUNICAMENTE SULLA BASE DI UNA GENERICA DELEGA ELETTORALE  2) CHE LA CONSERVAZIONE DELLE ALBERATURE PRE-ESISTENTI DIVENTI UNASSOLUTA  PRIORITA PER I PROGETTISTI  CHE DOVRANNO  SEMPRE TENERNE CONTO, TROVANDO  TUTTE LE ALTERNATIVE POSSIBILI 3) CHE CESSI  IMMEDIATAMENTE LA NUOVA DILAGANTE POLITICA CHE CONSIDERA  LE ALBERATURE COME OGGETTI  E NUMERI (SE NE ABBATTONO  100 TANTO SE NE RIPIANTANO 101 ALTROVE, SENZA TENERE IN ALCUN CONTO LE VIBRANTI PROTESTE  DEI CITTADINI. 4) CHE SI CONTRASTI  FERMAMENTE LA TENDENZA DELLE AMMINISTRAZIONI DI ABBATTERE  ALBERI ADULTI, TALVOLTA STORICI E MONUMENTALI, CON IL PRETESTO  CHE I GIOVANI ALBERELLI (SPESSO POCO PIU’ CHE PIANTINE E/O CESPUGLI) APPORTEREBBERO MAGGIORI BENEFICI ALLA SALUTE. A PARTE LA NON VERIDICITASCIENTIFICA (GLI ALBERI GIOVANI FUNZIONANO  MEGLIO CONTRO  LA CO2 MA I  VECCHI CONTRASTANO  MEGLIO LE POLVERI SOTTILI ATTRAVERSO L’AMPIO FOGLIAME), ENOSTRO  PRECISO  DESIDERIO  LASCIARE ALLE FUTURE GENERAZIONI  SIA GLI ALBERI ADULTI, A VOLTE ADDIRITTURA STORICI E MONUMENTALI, ANCORA SANI, SIA LE GIOVANI ALBERATURE IN NUOVE AREE VERDI, A PATTO CHE QUESTE  ULTIME NON SIANO UNA MERA SOSTITUZIONE DELLE VECCHIE. 5) CHE GLI EVENTUALI INTERVENTI DI ABBATTIMENTO PREVISTI PER OPERE  PUBBLICHE SIANO NOTIFICATE ALLA CITTADINANZA SU ALBO PRETORIO ANCHE ONLINE SU APPOSITA SEZIONE “ABBATTIMENTI” COME MINIMO UN MESE PRIMA DELLINTERVENTO PREVISTO, CON LA MOTIVAZIONE FIRMATA DA UN RESPONSABILE, UNITA ALLA SCHEDA DELLA SALUTE/MALATTIA DELL’ALBERO, IN OTTEMPERANZA ALLE LEGGI SULLA TRASPARENZA DEI DATI AMBIENTALI A CUI OGNI SINGOLO CITTADINO HA DIRITTO DI ACCESSO E COPIA  6) INFINE, MA NON PER IMPORTANZA, CHIEDIAMO CHE SIA MESSA DEFINITIVAMENTE FINEALLA PRATICA DELLE CAPITOZZATURE SELVAGGE E CHE VENGA CREATO UN ALBO DI GIARDINIERI CON REALI CONOSCENZE SULLE POTATURE, IMPORTANTI ANCHE PER EVITARE TANTI DRAMMATICI INCIDENTI DOVUTI ALL’INCURIA; 7) SI CHIEDE FIN DA SUBITO L’ADOZIONE E LA DIVULGAZIONE IN TUTTI I COMUNI D’ITALIA DI SERIE LINEE GUIDA SULLA MANUTENZIONE DEGLI ALBERI  IN CITTA’, GIA’ PER ALTRO DISPONIBILI MA SPESSO NON MESSE IN PRATICA NEANCHE NELLE REALTA’ CHE NE HANNO “PROCLAMATO”, MA SOLO A PAROLE, L’ADOZIONE, A FINI MERAMENTE PROPAGANDISTICI.

I SOTTOSCRITTI CITTADINI ITALIANI, ATTRAVERSO QUESTO MANIFESTO, ESPRIMONO UN DECISO  MONITO A TUTTI I POLITICI ITALIANI INDIPENDENTEMENTE  DALLE AREE POLITICHE DI APPARTENZA, CHE NON TOLLERERANNO  PIU’ POLITICHE DI NON RISPETTO  DEL PATRIMONIO ARBOREO CHE OLTRE AD ESSERE  UN PATRIMONIO DI SALUTE PUBBLICA RAPPRESENTANO ANCHE UNINDISPENSABILE  FONTE DI FELICITA’ PER GLI O<span style="letter-spacing: -.25


Cittadini per gli Alberi    Contatta l'autore della petizione




Facebook