No Semaforo SELVAGGIO sulla Soncinese!

932D1BF1-FE2F-4310-BCD1-F44620D109C7.jpeg

Dallo scorso Luglio 2020 a Romano di Lombardia (BG) è stato installato un semaforo di nuova generazione T-Red sulla Strada Statale Soncinese nei pressi dell'incrocio tra via Isonzo e via Albarotto per sanzionare chi oltrepassa la delimitazione orizzontale con il rosso acceso (in soli due mesi circa 1000 multe).

Il sistema non risponde alle problematiche di sicurezza, non ha risolto le questioni relative alla viabilità dell'incrocio e sanziona prevalentemente i cittadini che per errore superano la linea.

Non è una battaglia contro il codice della strada, è assolutamente ovvio che passare con il rosso è un'infrazione. E' una battaglia contro le politiche scellerate di questa Amministazione che in questi 7 anni ha deciso di bloccare tutti gli investimenti a Romano di Lombardia, impedendo al Comune di incassare ingenti risorse per sviluppare la Città. Di conseguenza vengono attuate queste operazioni irresponsabili pagate dai noi cittadini con il solo scopo di avere maggiori entrate a favore del bilancio comunale. In poche parole è l'ennesima tassa!

Si chiede pertanto al Sindaco Sebastian Nicoli di provvedere all'eliminazione di questa struttura di "controllo" con lo scopo di programmare in seguito una soluzione differente che non preveda sanzioni per i cittadini che transitano sulla Soncinese.

Promotori Principali:

Gianandrea Breno, Oliviero Ratti, Daniele Cucchi, Lorenzo Galbiati, Marino Pandolfi, Valerio Calì, Sergio Barbesta, Gianni Poloni

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Gianandrea Breno a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook