PETIZIONE PER CHIEDERE AL SANTO PADRE DI LASCIARE I SALESIANI A GIOIA TAURO

A Sua Santitá

Papa Francesco
Palazzo Apostolico
00120 Cittá del Vaticano
(Italy)

Santo Padre,

come in molte occasioni ha ricordato alla comunità cattolica “la Sacra Scrittura ci insegna che dove c’è unione di spirito il Signore ne gioisce”, ed è proprio sulla base di questo importante precetto di fratellanza gradito a Dio che ci appelliamo a Lei con filiale amore, affinché intervenga personalmente su una decisione che priverà la nostra città di una realtà troppo importante per essere nostro malgrado accettata : la disposizione dell' Ispettoria Salesiana Meridionale per il quale entro il mese di gennaio del 2021 i Salesiani che operano nella Chiesa di San Francesco di Paola a Gioia Tauro dovranno lasciare la città. Non intendiamo entrare in ambiti burocratici che non ci competono ma vorremmo esporre con il cuore in mano quanto assume significato la presenza della realtà salesiana in quel piccolo ma prezioso tesoro custodito nell'animo dei giovani, nel quale sono seminati germi di bene capaci di costruire il futuro.

C'è una Gioia Tauro di cui non si parla, che non prende gli onori della cronaca ma che rappresenta la spina dorsale di una cittadina di 20.000 anime baciata dal sole e bagnata dal mare, è la Gioia Tauro che silenziosamente spera in quella prosperità spirituale che distribuisca benedizioni all'intera società e al quale grido di aiuto ha prontamente risposto Dio mandando la famiglia Salesiana,con a capo il Responsabile Don Pasquale Cristiani. Dalla loro ascesa sul territorio si sono prodotti cambiamenti profondi nel legame tra i giovani gioiesi e la chiesa, e la chiave è stata conquistare i loro cuori mediante l'infusione di una gioia, quasi fisiologica nei percorsi effettuati sulla base degli insegnamenti di Don Bosco ,che a partire dal primo oratorio ha messo al centro della propria missione i giovani e la loro educazione ai valori umani e spirituali più autentici. La dispersione dei giovani ha radici aride e profonde che meritano una costante attenzione e dei progetti di sostegno nel tempo; iniziative come "Estate ragazzi" e l'oratorio parrocchiale, nella loro concreta possibilità di aggregazione, stanno insegnando ai nostri giovani che l'essere cristiani non è triste e noioso perché la gioia, l'allegria, la letizia, la serenità sono caratteristiche fondamentali per vivere in Cristo, in amicizia con Lui. Nell'impegno di Don Pasquale Cristiani, Don Natale Spina e di Antonio Masi, consacrato laico che accompagna amorevolmente l'opera salesiana, schiere di bambini ed adolescenti vengono formati per diventare membri partecipi nella società in comunione con gli insegnamenti del Vangelo, da onesti cittadini nel rispetto della legalità, imparando l'importanza ad impegnarsi per la comunità con amore e dedizione e per consolidare quella del fare squadra, lasciandosi trasportare dall' impetuoso vortice della fraternità con gioia accompagnati costantemente  dalla schiera di meravigliosi animatori che donano il loro tempo in parrocchia.

Queste sono piccole ma significative  rappresentanze del fiorente operato che sta sbocciando a Gioia Tauro grazie ai Salesiani, ma tre anni di permanenza non possono essere sufficienti ad infondere nella collettività lo spirito necessario per garantirne continuità nel tempo, ed è per questa motivazione che accostiamo la nostra filiale ed umile richiesta a Lei Santo Padre, perché guidato dalla Paterna mano di Dio doni ai nostri giovani la gioia di vedere l'opera dei Salesiani continuare nella nostra città almeno sino al momento in cui si possano avere ali pronte per spiccare il volo verso la missione di Don Bosco come stile di vita.

Santo Padre, nel ringraziare Dio per la Sua preziosa guida e Sua Santità per la paterna attenzione, associando gli intenti di tutta la comunità gioiese La accompagniamo con sincera preghiera e con sostegno filiale.

La comunità dei fedeli gioiesi

( Autore della petizione Lina Maiolo )

 

-------------------------------------------------------------------------------------

Istruzioni per la sottoscrizione della petizione:

 

  • è facoltativo inserire l'indirizzo e mail ; 

  • al fine di dare credibilità alla petizione, che al raggiungimento dell'obiettivo firme previsto sarà inviata al Santo Padre, è fondamentale indicare il numero del documento di riconoscimento che per privacy sara' visualizzabile esclusivamente all'autore della petizione

Grazie per la vostra disponibilità



 




Facebook