PROGETTO SALVAGUARDIA SAN VITO

Ai sindaci dei comuni interessati alla frazione di San Vito San Vito come noto si sviluppa su più territori comunali, questo probabilmente l’elemento di fondo che ha condizionato negli anni la vita di questa frazione che continua a lamentare diverse carenze e problematiche.

·  Riqualificazione delle strade rovinate ed estremamente degradate

·  Scarsa illuminazione pubblica

·  Maggior cura degli edifici pubblici che da tempo versano nel degrado

·  Completamento o realizzazione di percorsi ciclabili che permettano un collegamento in sicurezza tra la frazione e i principali centri limitrofi

·  Sistemazione dell’arredo urbano

·  Miglioramento e riqualificazione delle aree verdi attrezzate

·  Sistemazione delle strutture sportive e progetto gestionale sostenibile delle suddette

·  Realizzazione del parco archeologico attorno al Ponte Romano

·  Collegamento tra la frazione e i percorsi dei sentieri dell’Uso

·  Sistemazione dei fossi di scolo

·  Incentivi all’apertura di nuove attività commerciali onde evitare che San Vito diventi frazione dormitorio

Questo solo un piccolo elenco delle esigenze e delle opere di ordinaria e straordinaria rilevate per le quali sarebbe opportuno che le amministrazioni comunali interessate, per quanto di competenza, provvedessero ad incontrarsi e a confrontarsi su progetti ed investimenti per poi indicare quali interventi intenderanno realizzare in frazione ed entro quali tempi.

Qualora la situazione a San Vito non dovesse migliorare, i firmatari metteranno in campo azioni tese a riunire la frammentata frazione sotto ad un unico comune.

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Yuri & Matteo a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook