Salviamo i pini di Roma

Nonostante una direttiva europea (la n. 2009/147/CE ) che vieta assolutamente i tagli di rami e alberi nel periodo di nidificazione degli uccelli  e la legge 157/1992 sulla protezione della fauna selvatica omeoterma, all’art. 21 lettera O e all’art. 31 che prevede pesanti sanzioni per la distruzione di uova e nidi, in questi giorni si stanno compiendo indisturbati numerosi abbattimenti di Pini (in particolare nella zona del II Municipio del Comune di Roma, in posti come Villa Glori-Corso Trieste ecc). 

Per di più questi abbattimenti contravvengono anche al nuovo regolamento del Verde del Comune di Roma che prescrive un'ampia comunicazione ai cittadini di almeno 10 giorni e il fermo intervento da aprile a luglio. 

A Villa Glori sono ben 70 i pini abbattuti tutti con circonferenza maggiore di cent. 78,5, in contrasto con il regolamelo del verde che vieta abbattimenti di ogni albero che abbia la circonferenza del tronco superiore a tale circonferenza/raggio 25 se non per motivi di sicurezza (che devono comunque essere provati e motivati).  

Ovviamente non è stata data comunicazione ai cittadini dell'intervento, anche se il regolamento impone che in caso di necessità di abbattimento venga data "Ampia comunicazione e preventiva motivazione comprovata da perizie con cartellonistica informativa, con 10 gg di anticipo, ai residenti."

Oltre al fatto che lo stesso regolamento prescrive la regola della pausa da aprile fino a luglio di qualsivoglia intervento sugli Alberi per la tutela delle nidificazioni che, in questo modo, non viene rispettata.

 

 AIUTACI A FERMARE QUESTA MATTANZA,

SALVIAMO LA VITA, SALVIAMO L'OSSIGENO, SALVIAMO LA BELLEZZA:

GIÙ LE MANI DAI PINI DI ROMA!

 

 

68ECDD4D-346E-4F11-B041-B551E9E6E449.png


Alessandro De Feo    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Alessandro De Feo a trasferire le informazioni che fornisco in questo modulo a coloro che hanno facoltà su questo argomento.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...