Petizioni più popolari

  • Paese: Francia
  • Lingua: Italiano
Dall'inizio | 24 ore | 7 giorni | 30 giorni | Ultimo mese | 12 mesi | Anno corrente (2020) | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010

Per non discriminazione in nome della storia nazionale nella Repubblica di Moldavia

Noi, cittadini della Repubblica di Moldova, riconoscere l'uguaglianza di tutti i gruppi etnici del nostro paese, il diritto ad un'istruzione obiettiva, uguale e imparziale, senza l'imposizione di stereotipi, ma allo stesso tempo, rilevando la presenza di un unico ethnonym nella denominazione della disciplina scolastica della storia nazionale - "rumeno"; CREDIAMO che: ogni gruppo etnico del popolo moldavo ha dato un contributo inalienabile alla creazione del nostro Stato comune - la Repubblica di

Creata: 2019-11-15

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 1530 15
Dall'inizio 1530 15

arrêtons le massacre des Fulbe( Peuls) au Mali ! Stop The massacre of Fulani in Mali !

Français Nous condamnons fermement le gouvernement Malien dans sa complicité et son soutien aux milices éthniques qui attaquent les villages Fulbe(Peuls),en tuant les enfants,les femmes,tout en brûlant leurs ressourses economiques pour installer la famine et forcer la population à fuire. IL faut immédiatement arrêter ce massacre,il faut garantir la sécurité aux peuls Maliens et condamner les auteurs de ce massacre de façon exemplaire. Nous lançons un appel à tous les organismes internationaux, a

Creata: 2018-03-17

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 80 14
Dall'inizio 79 14

NON FACCIAMO CADERE IL SILENZIO SU "ROBERTA RAGUSA"

Constatando che sembra stia calando il silenzio dei media e dalle forze dell'ordine non arriva nessun segnale ne' positivo ne' negativo Noi del gruppo"TROVIAMO ROBERTA RAGUSA" CHIEDIAMO: Di non facciamo cadere il silenzio ROBERTA RAGUSA  e sia cercata fino al suo ritrovamento.  

Creata: 2012-06-05

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 706 13
Dall'inizio 706 13

Firma contro la chiusura del Museo d'Arte Contemporanea Riso

Riso, Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, nato nel 2004 su iniziativa della Regione Sicilia, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Fondazione Biennale di Venezia, dopo otto anni di attività è costretto a chiudere. Dei tanto attesi finanziamenti europei per la cultura del contemporaneo in Sicilia, 12 milioni erano stati destinati al Museo Riso per una programmazione triennale e per l’ampliamento della struttura museale. Tali fondi, tuttavia, sono stati ingiustificatamente bloccati

Creata: 2012-01-11

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 2520 12
Dall'inizio 2520 12

CHIUSA - Arcilesbica non rispetta lo statuto ARCI: chiediamo alla Federazione Arci di intervenire

PETIZIONE CHIUSA Si conclude oggi, 1 giugno, con un successo oltre le aspettative la raccolta firme lampo che invita la Federazione ARCI a prendere in considerazione la violazione dello Statuto della federazione e i discorsi discriminatori promossi contro le persone transgender da parte di Arcilesbica.La lettera, in soli 3 giorni, ha raccolto l’adesione di quasi un centinaio di importanti associazioni e collettivi, molti circoli ed associazioni aderenti ad ARCI, e circa 3000 firme di singoli, di

Creata: 2020-05-28

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 2907 12
Dall'inizio 2906 12

No alla chiusura dell'Istituto Italiano di Cultura in Danimarca

Contro la chiusura dell’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen. Il Ministero degli Affari Esteri Italiano ha proposto la chiusura dell’Istituto di Cultura di Copenaghen, edificio demaniale che opera in Danimarca sin dal 1958. È un provvedimento ingiustificato rispetto ai legami che uniscono la Danimarca all’Italia, non a caso proprio a Roma opera l’Accademia di Danimarca a sancire una reciprocità di interessi culturali che legano i due paesi, sia dal punto di vista scientifico, universitar

Creata: 2013-12-13

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 824 12
Dall'inizio 824 12

FERMIAMO LA CATENA DI GRUPPI CONTRO I CANI

Da qualche tempo su facebook è nato un vero e proprio movimento di incitamento all'odio verso i cani,i loro padroni e gli animalisti,una vera e propria catena ben organizzata fatta di profili falsi e pagine che offendono la dignità di chi, tutti i giorni si prodiga per gli animali nelle varie regioni......tutto parte da "LEGA ANTI LOPPIDE" gruppo di facebook questo è l'indirizzo per visualizzare le cose orrende che scrivono:   https://www.facebook.com/pages/Lega-Nazionale-Anti-Loppide/1569564244

Creata: 2014-02-03

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 1132 12
Dall'inizio 1132 12

manuela orlandi

Sicuramente IL SANTO PADRE  prendarà in mano la situazione e fare chiarezza su tutto quello che è accaduto,e la famiglia non può vivere nel silenzio. ha diritto di sapere la verità brutta  quanto sia,ma bisogna avere il coraggio di dire la varità,e il SANTO PADRE sicuramente non ne viene meno  GRAZIE SANTO PADRE.

Creata: 2011-11-10

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 4027 11
Dall'inizio 4027 11

appello teatri reggio emilia

Gentile Sindaco Graziano Delrio, I Teatri di Reggio Emilia hanno rappresentato in questi anni difficilissimi per le istituzioni culturali italiane, un punto di riferimento importante non solo per i cittadini del Suo territorio, ma anche per tutti coloro che nel nostro Paese guardano alla musica, al teatro, all’espressione artistica come a un fatto vivo e a un’esperienza imprescindibile per la formazione della coscienza civile e culturale delle persone. Abbiamo appreso con vivo stupore e disorien

Creata: 2012-09-21

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 370 11
Dall'inizio 370 11

Firma per salvare il Teatro Massimo di Palermo dalla politica

Firma per l'indipendenza della Cultura dalla politica, firma per salvare il Teatro Massimo di Palermo. Ancora una volta la politica tenta di invadere la cultura, minando l'unica istituzione economicamente sana della città, che vanta oltretutto una programmazione culturale di alto livello e numerosi riconoscimenti internazionali. A partire dal 2005, l’attuale dirigenza del Teatro Massimo si è impegnata a risanare la posizione debitoria di circa 27 milioni di euro, accumulata dalle precedenti ges

Creata: 2012-10-10

Periodo di tempo Tutti i paesi Francia
Dall'inizio 1282 11
Dall'inizio 1282 11



Facebook