#IOSTOCONLASANITA’PUBBLICA - la solidarietà e i diritti non vanno in quarantena! FIRMA LA PETIZIONE 

90791897_115144443452268_4294274315911692288_o.jpg

ADERIAMO ALLA CAMPAGNA #IOSTOCONLASANITA’PUBBLICA 

LA SOLIDARIETA’ E I DIRITTI NON VANNO IN QUARANTENA!

 

Nella situazione di grave emergenza sanitaria che stiamo vivendo in queste settimane, ci troviamo ad affrontare le conseguenze degli sconsiderati tagli alla sanità pubblica degli ultimi decenni portati avanti dai Governi e dalle Giunte Regionali, sia di centrodestra che di centrosinistra, che hanno portato alla chiusura o al forte ridimensionamento di molti presidi sanitari nei territori. Questi interventi scellerati sono stati costantemente denunciati e contrastati dai comitati, mai ascoltati dalle istituzioni. 

Su tale situazione ad oggi sembra rimasta inascoltata anche l'ultima importante mobilitazione di CGIL CISL e UIL dell’8 giugno 2019 in difesa del Servizio sanitario pubblico (1). 

Ugualmente USB Sanità aveva portato l'attenzione sugli effetti nefasti della privatizzazione e della distruzione della sanità pubblica (2).

In questi mesi in Sardegna il sindacato NurSind aveva già denunciato una situazione al limite della sostenibilità, con un personale sanitario ridotto all'osso, situazione che stava già mettendo a rischio la possibilità di garantire il diritto alla salute anche in condizioni ordinarie (3).

Un sistema al collasso che adesso rischia di essere travolto dall'emergenza sanitaria.  

Il personale sanitario degli ospedali sardi (e non solo) infatti si trova, in questi giorni, ad operare pericolosamente senza avere nemmeno i presidi minimi di sicurezza, nonostante il rischio più alto di contagio sia proprio negli ospedali. Rispetto alla situazione che stanno vivendo adesso gli operatori sanitari, l'11 Marzo 10 primari hanno chiesto addirittura la chiusura dell'ospedale di Nuoro (4).

Citando poi ancora una volta il NurSind, emerge una situazione sempre più intollerabile: "E' indecente che i dispositivi di protezione individuale idonei per la protezione contro il Coronavirus siano centellinati in reparti di prima linea, come Pronto Soccorso, 118 e malattie infettive, mentre - in diverse realtà dell'isola - nei reparti di degenza ordinaria siano quasi totalmente assenti. Siamo arrivati al punto che vengono razionate anche le semplici mascherine chirurgiche" (5).  

Anche in Lombardia USB Sanità ha denunciato l'inaccettabile disattenzione dello Stato verso gli stessi lavoratori che oggi combattono il virus nelle corsie degli ospedali (6).  

La situazione che stiamo vivendo richiede un forte richiamo alla responsabilità e coscienza dei cittadini non soltanto nell'esprimere solidarietà e sostegno alle denunce e rivendicazioni delle lavoratrici e dei lavoratori della sanità ma anche per rivendicare una Sanità Pubblica, per il diritto alla salute per tutti e tutte.

DICIAMO BASTA!

GARANZIE E TUTELE IMMEDIATE A TUTTE LE CATEGORIE CHE LAVORANO NEGLI OSPEDALI!

ADERIAMO ALLA CAMPAGNA #IOSTOCONLASANITA'PUBBLICA

 

DIAMO UN SEGNALE DI ATTENZIONE E SOLIDARIETA' DALLE NOSTRE CASE

Esponiamo un lenzuolo con la scritta #IOSTOCONLASANITA’PUBBLICA e/o raccogliendo l'invito di A Foras, rispetto al tema della spesa militare che ha sottratto importanti risorse alla sanità pubblica (problema che si aggiunge all'impatto disastroso, anche dal punto di vista sanitario, della presenza delle basi militari sul nostro territorio) #PIU'OSPEDALIMENOMILITARI   

 

SUPPORTIAMO L'AZIONE DEI COMITATI CHE DA ANNI DIFENDONO I PRESIDI OSPEDALIERI E DEI SINDACATI IN AGITAZIONE

Rilanciamo e facciamo nostre le rivendicazioni e le considerazioni del Coordinamento del Sulcis-Iglesiente e della Rete Sarda della sanità (7), con l'invito e la volontà di sensibilizzare tutti all’impegno attivo quando l'emergenza sarà finita nell'organizzazione una grande manifestazione per riottenere nuovamente la piena funzionalità dei nostri ospedali.  

 

LA SOLIDARIETA’ E I DIRITTI NON VANNO IN QUARANTENA!  

 

ADERISCONO

RUAS Rete Unitaria Antifascista Sulcis-Iglesiente - Rete Sarda Sanità Pubblica Coord. Sulcis-Iglesiente

per info e adesioni scrivere a: iostoconlasanitapubblica@inventati.org

 

 

1 https://www.fpcgil.it/2019/04/03/8-giugno-manifestazione-roma/

2 https://sanita.usb.it/leggi-notizia/lemergenza-coronavirus-e-gli-effetti-nefasti-di-regionalizzazione-e-privatizzazione-della-sanita-ssn-unico-baluardo-1209.html

https://www.sardiniapost.it/cronaca/il-grido-dallarme-degli-infermieri-sardi-noi-sempre-meno-ospedali-al-collasso/?fbclid=IwAR0vEnxOREjgcu7QklaiKxmmtnl_wEmNzPUji0-vWo0lNuxVxErkhxqyB38

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/03/11/dieci-primari-chiudere-ospedale-nuoro_ed21a6e1-c5ec-4908-86fd-a82d8fbd6b59.html?fbclid=IwAR3W1iEextn5GwyO0n3D6FE8EBPOuDI8vIus-SBK2HNiy6nrzvHWz31W1ZI

https://www.sardegnalive.net/news/in-sardegna/43997/coronavirus-allarme-del-sindacato-nursind-fabrizio-anedda-mancano-protezioni-e-reagenti-per-i-tamponi

6 https://lombardia.usb.it/leggi-notizia/eroiunaminchia-non-un-applauso-ma-un-grido-di-rabbia-0833.html

http://www.laprovinciadelsulcisiglesiente.com/wordpress/2020/03/le-proposte-della-rete-sarda-in-difesa-della-sanita-pubblica-sulcis-iglesiente-per-superare-lemergenza-sanitaria/?fbclid=IwAR1yzyKaJ-vwpGoEI7JWEQVTZNTtrFDIT4jXK3XmKYZzJ1hdXozCQalC_OI

 


Campagna #iostoconlasanitàpubblica    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Campagna #iostoconlasanitàpubblica a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook