RIAPRIAMO LE RSA

Buongiorno a tutti

come molti di voi sapranno le RSA da fine febbraio 2020, inizi marzo 2020 sono chiuse ai parenti per via del Covid 19

Ad oggi, perlomento la situazione in Piemonte è questa, le linee guida consentono di far visita ai parenti su appuntamento, in area protetta fuori della Struttura (parchi, giardini, cortili, esterni cancello), con tutta una serie di limitazioni e divieti.

Poi probabilmente ogni Struttura , in base anche al proprio organico , al proprio assetto abitativo e strutturale, adotta metodi diversi.

Nel mio specifico caso , la Struttura consente su appuntamento visite ai parenti al di fuori del cancello. Gli ospiti sono nel cortile , vicino al cancello, i parenti al di fuori, dietro le sbarre...un po triste come immagine ma ad oggi ci si accontenta.

Se poi l'Ospite non sta bene, a meno che non sia terminale, NON è possibile entrare in Struttura da parte dei familiari, ed è demandata al Direttore Sanitario di valutare chi e se far accedere per dirla in poche parole.

Ora l'assurdo è che se l'Ospite, come nel caso di mia mamma, viene ricoverato in Ospedale, qui puo' 1 ora al giorno, con ovviamente tutte le protezioni individuali e le accortezze del caso, ricevere la visita di 1 familiare che puo' quindi preoccuparsi di  accudirlo e  coccolarlo...e nel mio caso anche imboccarlo.

Ora viene da pensare che un Ospedale, al pari di una RSA, abbia persone fragile ricoverate al Suo interno, persone che ovviamente, al pari degli Ospiti delle RSA , debbano essere protetti da questo maledetto Coronavirus.

Quindi, se in un Ospedale riescono ad applicare delle Liee Guida che, senza rinunciare alla Sicurezza, alla Salute dei ricoverati, consentono comunque di mantenere quel contatto umano familiare INDISPENSABILE, mi chiedo come mai non sia possibile attuarlo anche nelle RSA?

Lo so, in RSA c'è stato il piu' alto tasso di mortalità per COVID , lo so nelle RSA è effetto domino, se si ammala un Ospite il rischio di contagio di massa è elevato, lo so gli Anziani sono da proteggere..ma A QUALE PREZZO? Forse nessuno vuole assumersi la Responsabilità ???

Sapete che dalle RSA oltre a non poter accedere, anche gli Ospiti stessi non possono uscire?

Non tutti gli Ospiti delle RSA sono per fortuna persone con handicap o impossibilitate a muoversi,..ci sono anche persone che hanno scelto per non rimanere soli, di andare in Struttura, per avere un aiuto, per sentirsi seguiti...ma prima dle COVID queste persone, andavano magari la domenica a pranzo dai propri figli o nipoti, queste persone andavano a fare brevi passeggiate o a prendere un gelato, queste persone andavano a pranzi organizzati dalla Croce Rossa o dai Volontari...queste persone GIUSTAMENTE VIVEVANO 

Queste stesse  persone OGGI NON POSSONO PIU' FARE NULLA di tutto cio'!!!!

Ma il loro diritto alla vita dove è andato a finire???? Non moriranno piu' forse di COVID ma moriranno di tedio, di assenza di amore

Le OSS, le infermiere possono fare tanto certo, ma NON POSSONO SOSTITUIRSI ai parenti, agli affetti dei propri cari.

RIDIAMO DIGNITà' a queste persone, RIAPRIAMO LE RSA , certo con le dovute cautele, con regole precise....ma dobbiamo convivere con questo virus...e allora facciamolo!

Facciamo si che i nostri parenti non si sentano abbandonati da noi..permetteteci di riaverli , pur con attenzione...ma consentiteci di essere di nuovo presenti nella vita dei nostri cari. 

 

 


PATRIZIA PITTARELLO    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo PATRIZIA PITTARELLO a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...

Facebook