Salva il cinema del 23 agosto

Avvio questa petizione perché è mio dovere prendere un atteggiamento, prima di tutto da residente a Bistrita, perché non voglio che il cinema “23 August” di Bistrita scompaia. In secondo luogo, perché mio padre, il defunto insegnante di geografia, Petraș Ioan, è stato il direttore dell’impresa cinematografica negli ultimi anni del comunismo, dal 1983 al 90. Solo noi familiari sappiamo quanto abbia lottato per mantenere la sua passione per il cinema tra la gente di Bistrita.
Ha realizzato le serie cinematografiche, al fine di eludere la censura e trasmettere i film degli Oscar. È così che nell'88 o nell'89 Bistrita è al primo posto nella vendita di biglietti nel paese. Gli spettatori erano entusiasti ed i cinema non potevano soddisfare la domanda esistente. A Bistrita sono state proiettate anteprime come "Liceenii" e il film "Ion". Gli attori sono venuti alle proiezioni e hanno adorato il pubblico di Bistrita.
In terzo luogo, è un'assurdità senza limiti demolire un edificio d'epoca e sostituirlo con un parcheggio. Uniamoci! Firmate la petizione e protestiamo davanti al consiglio comunale! Non abbandonate il cinema “23 August” come hanno fatto le autorità locali e nazionali. Come sarebbe avere un centro culturale che includa un teatro di progetto. Cioè, non un teatro come quello inerte, provinciale, ma effervescente, sperimentale, che funzionerebbe con nomi come Radu Afrim o Bogdan Georgescu, ecc., Come lo è il Teatro della Gioventù di Piatra Neamț (anche se quello è dello stato) che aveva periodi formidabili con Gianina Carbunariu e lo stesso Afrim durante il montaggio. Con una sala ben fatta, possono aver luogo spettacoli di teatro e danza contemporanea, incluso il cinema, perché un cinema comunale, come vengono chiamati in Germania i tipi di cinema che gestiscono film d'arte nuovi o vecchi
(comunale, nel senso di beni di comunità), quindi compreso il cinema, manca, perché il cinema Dacia, da quando è stato ristrutturato, lo ha dato in film puramente commerciale, 99 percento del programma, quindi non puoi più vedere un film del festival in città, devi andare a Cluj (anche film rumeni che difficilmente puoi vedere lì). Il teatro elettrico non sarebbe affatto un brutto nome, coprendo sia la funzione cinematografica che il teatro.


Petraș Ion Lucian    Contatta l'autore della petizione

Firma questa petizione

Firmando, autorizzo Petraș Ion Lucian a consegnare la mia firma a coloro che hanno potere decisionale in merito a questo problema.


O

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per assicurarti di ricevere le nostre e-mail, aggiungi info@petizioni.com alla rubrica o alla lista dei mittenti attendibili.

Si noti che non é possibile confermare la propria firma rispondendo a questo messaggio.




Annunci pubblicitari a pagamento

Promuoveremo questa petizione a 3000 persone.

Per saperne di più...